Settimana Europea della Salute e Sicurezza sul Lavoro 2022

La Settimana europea per la salute e la sicurezza sul lavoro promossa ogni anno in Ottobre da EU-OSHA, quest’anno si è focalizzata sulla prevenzione dei disturbi muscolo-scheletrici (DMS) all’interno della più ampia campagna 2020-222 intitolata Ambienti di lavoro sani e scuri. Con centinaia di eventi di sensibilizzazione realizzati in tutta l’UE, la settimana ha rappresentato un momento per far luce sull’importanza e le strategie per prevenire e gestire le problematiche muscolo-scheletriche.

 

Perché preoccuparsene?

I DMS sono al primo posto nell’elenco dei problemi di salute connessi all’attività lavorativa in Europa e spesso si verificano in combinazione con altri problemi di salute, ciò compromette la qualità di vita, la capacità lavorativa delle persone e la produttività delle aziende. 

Secondo l’Indagine europea del 2019 fra le imprese sui rischi nuovi ed emergenti, il fattore di rischio più frequentemente identificato nelle aziende europee è costituito da movimenti ripetitivi della mano o del braccio (segnalato dal 65% delle imprese). Altri rischi connessi ai DMS includono la postura seduta prolungata (61%), spesso considerata un rischio di DMS nuovo o emergente, il sollevamento o lo spostamento di persone o carichi pesanti (52%), pressioni esercitate da urgenze temporali (45%) e posizioni faticose o dolorose (31%). I DMS rappresentano infatti una delle cause più frequenti di disabilità, congedi per malattia e prepensionamenti.

 

Come prevenire i DMS in azienda

I DMS si possono prevenire e gestire adottando un approccio integrato (basato sui principi della direttiva quadro sulla SSL) e promuovendo una cultura di prevenzione che coinvolga sia i datori di lavoro che i lavoratori attraverso:

  • Valutazione dei rischi sul luogo di lavoro: è essenziale per una prevenzione efficace e dovrebbe comprendere la preparazione, la valutazione e l’attuazione di misure preventive e protettive. Il processo di valutazione dei rischi dovrebbe essere rivisto e aggiornato periodicamente.
  • Una combinazione di misure preventive per eliminare/controllare i rischi: questa dev’essere la priorità principale per tutti i luoghi di lavoro. Poiché i DMS sono causati da molteplici fattori, la soluzione migliore è un approccio combinato che, per esempio, coinvolga azioni destinate all’ambiente lavorativo (per es. il ricorso all’ergonomia), l’organizzazione del lavoro (per es. il permesso di effettuare pause), fattori psicosociali (per es. la possibilità per i lavoratori di controllare il ritmo di lavoro) e i dipendenti (per es. fornendo loro una formazione sulle buone posture).
  • Incoraggiare la partecipazione dei lavoratori: i dipendenti dovrebbero essere coinvolti nell’individuazione dei rischi di DMS e delle soluzioni preventive per aiutare le aziende a sviluppare strategie esaustive per la gestione dei disturbi muscoloscheletrici. Gli spunti di conversazione dell’EU-OSHA per i dibattiti sul luogo di lavoro in materia di disturbi muscoloscheletrici possono essere utilizzati per facilitare le discussioni di gruppo sul luogo di lavoro o durante le formazioni.